Quest’anno scade l’accordo di licenza tra l’Università di Stanford e Google sull’utilizzo esclusivo di Pagerank, l’algoritmo alla base del motore di ricerca del colosso di Mountain View. In realtà è anche finita un’era perchè la ricerca pura ormai interessa poco gli inserzionisti dato che occorre fare i conti con i Social Network per profilare e conquistare gli utilizzatori del web.

Cos’è e su quali criteri si è basato Pagerank ossia il cuore di Google sviluppato tra il 1996 e il 1998 da Sergey Brin e Larry Page, allora studenti di Stanford che si sobbarcarono le spese per la registrazione del brevetto? E soprattutto quali scenari sul mercato si aprono alla scadenza prima dell’uso esclusivo da parte di Google (nel 2011) e poi del brevetto in toto (nel 2017) ?

Leggilo a questo link che porta all’interessante articolo di Alessio Sgherza pubblicato su Repubblica Tecnologia il 31 agosto 2011.